SUMMER OPEN SEA KAYAK EXPEDITION...

... un altro lungo viaggio in Grecia...
prima le coste occidentali delle Isole Ioniche... quelle che più ci sono piaciute nei viaggi precedenti, e poi il periplo del Peloponneso.
Per noi è un viaggio aperto, sia per il tempo a disposizione che per altri kayaker che si vorranno unire a noi.
Partiremo ai primi di maggio e contiamo di finire entro settembre. Controllando la posizione che regolarmente pubblicheremo
sul blog e su Facebook, sarà possibile raggiungerci in ogni momento per far parte della squadra.
Tatiana e Mauro


Please use the translator on the left.
We're paddling most of the day and we don't have enough time to translate every single post...
We're confident you understand our position!

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 8 febbraio 2018

Viaggiare pagaiando: serata all'Opificio Zappa!

Una serata da non perdere, ricca di pagaiate, racconti e viaggi in ogni dove!
Marco Ferrario, grande appassionato di kayak e di viaggi, scrittore proficuo sul suo blog "Ekokayak", amante dei laghi del nord Italia e dei mari di mezzo Mediterraneo, ha avuto l'idea e la forza di organizzare una serata di presentazione di vari viaggi in kayak su acqua dolce e salata.
Questa la locandina dell'evento, con l'introduzione di Marco ed il programma della serata...


Un viaggio d'acqua, un Ekoviaggio.
"E" di esplorazione
"K" è la prima e ultima lettera della parola kayak, lo splendido mezzo inventato dagli Inuit che permette all'uomo di navigare sull'acqua evolvendosi in anfibio.
"O" è il simbolo del nostro pianeta, senza confini o frontiere imposte dall'uomo sull'uomo, dove l'acqua non separa ma unisce.
Si naviga ekologicamente lungo un "sentiero" che svanisce immediatamente dopo il nostro passaggio.
Un viaggio vero, con soste e bivacchi.

Il filmato introduttivo è di grande interesse: una lunga discesa in canoa su un fiume in un altro continente.
Il Lario inizia poi il percorso geografico che prosegue nel Mediterraneo soffermandoci prima ad esplorare l'accesso per noi più ovvio è naturale: il nostro Grande Delta e poi, più a sud lungo l'Adriatico, raggiungendo le isole della Dalmazia, per circumpagaiare una di esse.
Infine, ancora più a sud, nel mare degli dei, in Grecia.
_____________________________

MONGOLIA
di L. Molinari
Dodici giorni in completa autonomia a pagaiare, ammirare, pescare, pensare e bivaccare.   Lorenzo presenta la discesa in canoa del fiume Chuluut che scorre tra terre remote dove gli incontri si limitano alle poche famiglie di nomadi con i loro greggi e le loro  "gher" (tipiche tende circolari).

LAGO DI COMO
di M. Nobili
Quando l’estate è solo un ricordo e le giornate diventano sempre più corte, il lago si fa deserto e i panorami innevati fanno da contorno alla canoa che si muove nel silenzio in un’atmosfera unica.
Il Lario regala forti emozioni e Marco che lo esplora e lo vive nei giorni più freddi, ci porterà a conoscere tutta la sua magia.

DELTA del PO
di M. Varin
Il nostro Grande Delta, disegnato dall'acqua, ha visto, di stagione in stagione, un continuo mutare sia per motivi naturali che artificiali. Da sempre ha richiesto l'utilizzo
di natanti per vivere e oggi Michele, che lo ha navigato in kayak, ci racconta la sua essenza.

ISOLA di VIS
di M. Pirovano e L. Martino
Mariapaola e Luca ci mostrano un'isola misteriosa e affascinante, con un ambiente naturale ben conservato.
40 anni di isolamento forzato, povertà e spopolamento hanno contribuito a farne un'isola di pace e tranquillità.

ISOLE JONIE e PELOPONNESO
di T. Cappucci e M. Ferro
Tatiana e Mauro raccontano un viaggio durato quattro mesi, navigando per 2175 km., costeggiando le terre e attraversando il mare che separa le isole. 
Un viaggio dai tanti incontri interessanti che lo hanno reso speciale ...

BUONA NAVIGAZIONE!

giovedì 21 dicembre 2017

Calendario 2018!

Come ogni anno, Mauro ha scelto 12 immagini dal nostro ultimo viaggio estivo che da maggio a settembre 2017 ci ha portato a pagaiare lungo le coste delle Isole Ioniche e del Peloponneso. 
Ha così preparato il calendario per il nuovo anno, che si può scaricare dalla pagina delle pubblicazioni del sito di Tatiyak a questo link. Buon anno nuovo!


As usual, Mauro has selected 12 pictures from our last summer sea kayak trip around Ionian Islands and Peloponneso to realize the new year calendar for 2018. 
He also has updated our website and you can easily down-load it following this link on Tatiyak's web-site. Enjoy it! 

lunedì 18 dicembre 2017

La presentazione a Iseo, ospiti della ATLS del Lago di Iseo

Sabato scorso 16 dicembre siamo stati invitati dalla Associazione Tempo Libero e Sport di Iseo per presentare i nostri viaggi in kayak da mare presso la sala dell'Hotel Iseo Lago, a due passi dal centro storico di uno dei più bei paesini rivieraschi dei laghi del nord Italia.
La serata è iniziata con grande puntualità e con una larga partecipazione: la sala si è presto riempita di molte persone appassionate di kayak che hanno assistito alla presentazione di due viaggi. Abbiamo infatti iniziato con il racconto del lungo viaggio estivo alle Isole Cicladi del 2016 per poi proseguire la serata con una quarantina di foto-ricordo del viaggio alle Isole Ioniche e al Peloponneso del 2017.
I due viaggi a confronto sono molto particolari e non smettono di emozionarci.

Pochi minuti prima dell'inizio della serata...
L'introduzione molto lusinghiera di Enrico Brentana!
I saluti finale con Massimo, Mauro, Gengis, Tatiana ed Enrico...

Il primo è sempre stato accompagnato dal forte vento del nord, quel Meltemi che è presto diventato un nostro inseparabile compagno di viaggio. Il secondo invece è stato una vacanza molto rilassata con appena qualche giorno di mare mosso, anche se quei pochi momenti sono rimasti indelebili.
Come sempre abbiamo dedicato il viaggio del 2017 al nostro amico scozzese Henry, scomparso prematuramente per un brutto tumore ai polmoni: per riuscire ad andare a salutarlo abbiamo interrotto il viaggio e siamo andati in volo da Atene a Glasgow, grazie alla solidarietà e alla collaborazione dei tanti amici greci di kayak e non solo...
Questi e tanti altri aneddoti meno dolorosi e molto più divertenti hanno condito l'intera serata, conclusasi per la cena sociale dell'associazione intorno a grandi tavoli rotondi imbanditi per le festività natalizie: siamo rimasti a chiacchierare ancora a lungo, continuando a fare progetti per l'anno nuovo!

mercoledì 1 novembre 2017

Due viaggi in due ore...

Toni è sempre stato un grande amico con cui abbiamo condiviso molti bei momenti, in kayak e nella vita. Ci ha sempre legato una forte passione per il kayak da mare ed è da tempo che speriamo di riprendere a pagaiare insieme.
Presso la sede torinese dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, Toni ha saputo negli anni dare vita al circolo Qajait, un vivace centro di formazione per il kayak da mare, unico nel suo genere in una città lambita dal più grande fiume d'Italia ma molto distante dal mare.
Toni è infatti un istruttore qualificato e motivato, tanto da riuscire sempre a coinvolgere decine di allievi nelle sue numerose uscite didattiche. E' anche un profondo cultore della storia della marineria italiana, un'attenta sentinella ambientale lungo gli argini cittadini del fiume Po ed anche uno dei più lungimiranti tessitori di un dialogo proficuo e costruttivo con le varie entità della Guardia Costiera, in Italia e non solo.

La consegna della graditissima targa ANMI!
L'inizio della presentazione...
Gli amici presenti in sala...
Una delle fotografie condite di aneddoti di viaggio,,,
La lettera di presentazione della giornata che ci ha molto emozionato!

Tra le tante manifestazioni che prendono vita sotto la sua infaticabile guida, è stata inserita anche una mattinata di presentazioni dei nostri ultimi due viaggi in kayak da mare lungo le coste greche, quello del 2016 alle Isole Cicladi e per la prima volta anche quello del 2017 alle Isole Ioniche e al Peloponneso.
E' stato con grande piacere che abbiamo accettato il suo invito a Torino, ma non avremmo mai potuto immaginare che l'accoglienza sarebbe stata tanto calorosa ed emozionante: non solo abbiamo trascorso una lunga serata rilassante a chiacchierare del nostro prossimo futuro ma abbiamo anche riempito la mattina del sabato con una serie di incontri interessanti con vecchi e nuovi amici di kayak.
Toni ci ha poi sorpreso ancora una volta con l'omaggio davvero fuori dal comune del Cres dell'ANMI di Torino, oltre che con una lettera di presentazione che ci ha fatto molto piacere... Le fotografie dei viaggi sono state proiettate per un paio d'ore tra le domande del pubblico, che sono continuate anche durante il pranzo nella sala di rappresentanza del circolo, affacciata sul fiume, illuminata dal sole e riscaldata dal sorriso dei presenti...
Una giornata molto speciale di cui ringraziamo ancora una volta il nostro caro amico Toni!

mercoledì 13 settembre 2017

Diamo i numeri!

Come sempre, alla fine di ogni viaggio, ci mettiamo a dare i numeri!
Stavolta l'abbiamo fatto sulla via del ritorno, quando il traghetto ballava in alto mare.
Abbiamo ripassato il diario di viaggio e ci siamo resi conto di tante cose alle quali non avevamo fatto caso durante i quattro mesi campeggio nautico.
Siamo stati molto fortunati con il tempo meteorologico ed abbiamo affrontato poche giornate di mare mosso. Per la prima volta, però, abbiamo sospeso il viaggio per otto giorni per andare a salutare il nostro amico scozzese Henry...
Questo ultimo viaggio è stato caratterizzato da numerosi incontri speciali con tanti nuovi amici di kayak e non solo. Senza di loro e senza il tempo trascorso insieme tutto sarebbe stato molto diverso e sicuramente molto meno interessante...
Sotto le due fotografie, che ritraggono la mappa del Peloponneso con tutte le tappe giornaliere del nostro ultimo viaggio estivo, diamo i numeri:


119 giorni di viaggio
20 giorni di sosta di cui 5 per il corso di kayak a Lefkada
99 giorni di navigazione con vento da 0 a 6 Beaufort e mare da 0 a 5 Douglass
2175 km totali pagaiati di cui:
826 km intorno alle Isole Ioniche
1349 km intorno al Peloponneso ed isole satelliti
6 km la tappa più corta
36 km la tappa più lunga
18 isole visitate
22 traversate tra le isole
1 km la traversata più corta
28 km la traversata più lunga
213 km totali di traversate
156 km percorsi a piedi (88 nelle Ioniche e 68 nel Peloponneso)
70 taverne (più che alle Isole Cicladi!)
3 pacchi di preziosi ritrovamenti (di cui 2 spediti a casa per posta)
1 gps disperso in mare
1 forbice e 2 thermos trovati in spiaggia
1 giro in quad a Cefalonia
1 giro in scooter a Zante
3 giri in auto con l'amico Manolis
1 incontro ravvicinato con un serpente
3 millepiedi anfibi avvistati
6 delfini proprio l'ultimo giorno di navigazione
decine di tartarughe marine e centinaia di meduse
5200 fotografie scattate
tantissimi nuovi amici di kayak e non solo!